Arg-e Bam (Iran)
Viaggi

Arg-e Bam 15 anni dopo il terremoto

Il 26 dicembre 2003 un terremoto di magnitudo 6,6 colpì la provincia di Kerman, nell’Iran sud-orientale : una scossa terribile, durata 12 secondi, causò oltre 25.000 vittime e distrusse quasi completamente l’antica cittadella fortificata di Bam, un sito archeologico riconosciuto dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità.

Arg-e Bam ha una storia che risale a circa 2000 anni fa, alla dinastia parta (248 a.C. – 224 d.C.), anche se molti edifici vennero eretti durante la dinastia safavide. Questa cittadella lungo la Via della Seta venne abbandonata nel corso del XIX secolo e fino al terremoto del 2003 era considerata la più grande costruzione al mondo in adobe (mattoni ricavati da un impasto di argilla, sabbia e paglia essicati al sole).

Negli anni ’70 la cittadella è stata usata come set per rappresentare la “Fortezza Bastiani” nel film Il deserto dei Tartari, tratto dall’omonimo romanzo di Dino Buzzati, ed è apparsa in alcune scene del film Il fiore delle Mille e una notte di Pier Paolo Pasolini.

Dopo la distruzione del 2003 è subito iniziata la ricostruzione ed il restauro della cittadella, anche grazie alla cooperazione internazionale : l’Italia ha dato il suo contributo attraverso l’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro.

L’agenzia iraniana ISNA ha recentemente pubblicato una serie di foto (scattate il 28 dicembre scorso) che mostrano lo stato di avanzamento dei lavori


Aggiornamento 13/1/2019 : sulla nostra pagina FB una viaggiatrice appena tornata dall’Iran ha pubblicato alcune foto recentissime della cittadella di Bam

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *