Notizie,  Social Media

Matrimoni precoci in Iran

Un video pubblicato in questi giorni su Instagram ha riacceso il dibattito sui social iraniani riguardo all’età minima legale per sposarsi. Nel breve filmato una coppia racconta il proprio felice matrimonio, avvenuto quando i due avevano 14 e 16 anni, invitando il parlamento a non approvare leggi che limitino la possibilità di sposarsi in giovanissima età.

Hossein e Hoser (@mrs.hoser) criticano la proposta di aumentare l’età minima legale per sposarsi (video sottotitolato in italiano)

Secondo il codice civile iraniano, l’età legale per il matrimonio è stabilita in 13 anni per le donne e 15 anni per gli uomini. Purtroppo alcune ragazze non ancora tredicenni, soprattutto in famiglie molto povere, sono costrette a sposarsi precocemente a causa di accordi tra le famiglie : per farlo è sufficiente l’autorizzazione concessa dal padre, raramente messa in discussione nei tribunali. In Iran i matrimoni infantili, cioè tra i 10 ed i 14 anni, registrati annualmente sono oltre 35.000.

Nel 2017 alcune parlamentari iraniane avevano proposto di aumentare l’età legale minima delle donne per il matrimonio, così da ridurre i fenomeni sociali negativi legati alle “spose bambine” : a fine 2018 il Majlis (Parlamento iraniano) si è espresso al riguardo, votando contro un disegno di legge che prevedeva il divieto di sposarsi per le ragazze di età inferiore a 13 anni e, per quelle tra i 13 ed i 16 anni, la possibilità di contrarre matrimonio solo con l’approvazione del loro tutore legale. Adesso il disegno di legge dovrà essere emendato dalla commissione giustizia e verrà, forse, ripresentato al voto dell’assemblea.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *