Cultura,  Musica

Musica persiana : Hossein Alizadeh in Italia (video)

Si è tenuto ieri sera al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano il concerto di musica classica persiana “Improvvisazioni”, con il quartetto del noto musicista iraniano Hossein Alizadeh.

Hossein Alizadeh è un musicista e compositore nato a Teheran nel 1951, oggi considerato una delle figure più importanti nella musica persiana tradizionale e contemporanea. Ha studiato composizione e musicologia all’Università di Berlino e ha insegnato all’Università di Teheran e al Conservatorio di musica di Teheran. È stato nominato tre volte per il Grammy Award : nel 2002 e nel 2005 per il suo lavoro con l’ensemble persiano classico Masters of Persian Music, nel 2007 con il musicista armeno Djivan Gasparyan, per il loro album “The Endless Vision”.

In occasione di questo mini-tour italiano, oltre a quella di Milano sono previste date anche a Venezia e Roma, Alizadeh si è presentato con altri tre musicisti : il figlio Saba (kamancheh), Behnam Samani (tombak) e Ali Boustan (tar/shurangiz).

Ieri sera il quartetto si è esibito in un lungo concerto a base di improvvisazioni musicali (“bedahe navazi”), tipiche della tradizione persiana, senza seguire uno spartito ed utilizzando strumenti tradizionali.

La serata è stata un successo : il pubblico – composto non solo da iraniani – ha gremito la Sala Verdi richiamando più volte sul palco i musicisti che non si sono risparmiati, regalando oltre 2 ore e mezza di musica agli appassionati presenti.

Vi proponiamo alcuni video esclusivi dell’evento :

La prima parte del concerto : Alizadeh accompagnato solo da B. Samani alle percussioni
La seconda parte del concerto con il quartetto al completo
Un altro passaggio della prima parte del concerto milanese di Hossein Alizadeh


(Tutte le foto ed i video sono dell’autore dell’articolo e coperte da copyright. © 2019, Andrea Ricordi)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *