• La piazza di Isfahan
    Cartoline Persiane,  Destinazioni,  Viaggi

    Naqsh-e Jahàn, la piazza di Isfahan

    “Isfahan è la più grande e la più bella città di tutto l’Oriente, espressamente fatta per le delizie dell’amore” (Jean Chardin, scrittore francese di viaggio, XVII secolo) La piazza Naqsh-e Jahàn (“immagine del mondo”) è uno dei luoghi simbolo dell’Iran : costruita nel XVII secolo durante la dinastia Safavide, misura 560 metri di lunghezza per 160 metri di larghezza (per dare una idea, oltre 5 volte più estesa di Piazza del Duomo a Milano). Sulla piazza si affacciano alcuni capolavori dell’architettura persiana di epoca safavide : la moschea reale, la moschea Sheikh Lotfollah, il palazzo reale Ali Qapu e la porta di ingresso del Grand Bazaar, uno dei piu’ grandi…

  • Cultura

    Arte urbana a Teheran

    Un interessante evento artistico è in corso a Teheran, a pochi giorni dal Nowruz, il capodanno persiano ormai imminente. Si tratta della quarta edizione del Baharestan Urban Arts Festival, organizzato da una associazione che ha l’obiettivo di abbellire le vie della capitale iraniana. Il Baharestan festival coinvolge diverse forme di arte urbana e si tiene alla vigilia del Nowruz, il tradizionale capodanno persiano che coincide con l’arrivo della primavera; l’evento è suddiviso in varie sezioni, come ad esempio “uova colorate” (uno dei simboli della festa), “le piccole pareti della mia città”, “arte e ambiente”, “installazioni artistiche” e “statue”. Kianoosh Gharibpour è un membro del comitato organizzatore della manifestazione ed ha…

  • Cultura,  Musica

    Musica persiana : Hossein Alizadeh in Italia (video)

    Si è tenuto ieri sera al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano il concerto di musica classica persiana “Improvvisazioni”, con il quartetto del noto musicista iraniano Hossein Alizadeh. Hossein Alizadeh è un musicista e compositore nato a Teheran nel 1951, oggi considerato una delle figure più importanti nella musica persiana tradizionale e contemporanea. Ha studiato composizione e musicologia all’Università di Berlino e ha insegnato all’Università di Teheran e al Conservatorio di musica di Teheran. È stato nominato tre volte per il Grammy Award : nel 2002 e nel 2005 per il suo lavoro con l’ensemble persiano classico Masters of Persian Music, nel 2007 con il musicista armeno Djivan Gasparyan, per il…

  • danza persiana tradizionale
    Cultura,  Social Media

    Ballare in pubblico (video)

    La passione dei persiani per il ballo ha origini storiche molto antiche ma dopo la rivoluzione del 1979, che portò alla nascita della Repubblica Islamica, la danza venne proibita in quanto ritenuta un’attività perversa e peccaminosa : alcuni ballerini professionisti smisero di ballare, altri scelsero di continuare nel mondo underground, altri ancora emigrarono. Nonostante il ballo sia sparito dalla scena pubblica negli anni ’80, a partire da metà degli anni ’90 alcuni balli tradizionali, eseguiti solo da uomini, sono stati nuovamente proposti in teatri ed in televisione. Ovviamente la danza non è però scomparsa dalla vita quotidiana delle persone : si è continuato a ballare, nonostante i divieti, nelle feste…