• Cartoline Persiane,  Destinazioni,  Viaggi

    Il villaggio di Masuleh

    Masuleh è un pittoresco villaggio nella provincia di Gilan, Iran nord occidentale, costruito su un pendio roccioso dei monti Alborz a circa 1000 metri di altitudine. Si tratta di una località storica oggi divenuta destinazione turistica grazie alla splendida natura che la circonda ed alla caratteristica architettura “terrazzata” : i tetti delle case servono da aree pedonali e sostituiscono le strade; lo spazio calpestabile davanti alle case è di fatto il tetto delle abitazioni sottostanti. A causa di questa particolare struttura non è consentito l’accesso a nessun veicolo a motore : gli stretti vicoli e le molte scale – il villaggio è dislocato su un dislivello di oltre 100 metri…

  • Cartoline Persiane,  Destinazioni,  Viaggi

    Julfa, il quartiere armeno di Isfahan

    All’inizio del XVII secolo, durante il conflitto in corso tra l’impero Persiano e quello Ottomano, lo Shah Abbas I trasferì circa 150.000 armeni dalla regione del Nakhichavan (oggi una enclave dell’Azerbaijan confinante con Armenia, Iran e Turchia) in Persia : ufficialmente per salvarli dalla persecuzione ottomana ma, secondo alcune fonti, anche per sfruttarne le abilità e le conoscenze nel commercio, soprattutto quello della seta. Per accogliere una parte dei nuovi arrivati, lo Shah fece costruire un quartiere subito fuori dell’allora capitale, aldilà del fiume Zayandè, che prese il nome di Jolfa, come l’antica città armena da cui provenivano. Abbas I consentì inoltre agli armeni di conservare la propria lingua e…

  • La piazza di Isfahan
    Cartoline Persiane,  Destinazioni,  Viaggi

    Naqsh-e Jahàn, la piazza di Isfahan

    “Isfahan è la più grande e la più bella città di tutto l’Oriente, espressamente fatta per le delizie dell’amore” (Jean Chardin, scrittore francese di viaggio, XVII secolo) La piazza Naqsh-e Jahàn (“immagine del mondo”) è uno dei luoghi simbolo dell’Iran : costruita nel XVII secolo durante la dinastia Safavide, misura 560 metri di lunghezza per 160 metri di larghezza (per dare una idea, oltre 5 volte più estesa di Piazza del Duomo a Milano). Sulla piazza si affacciano alcuni capolavori dell’architettura persiana di epoca safavide : la moschea reale, la moschea Sheikh Lotfollah, il palazzo reale Ali Qapu e la porta di ingresso del Grand Bazaar, uno dei piu’ grandi…

  • Haft Sin
    Social Media

    Nowruz, il capodanno persiano (video)

    Oggi è il primo giorno del nuovo anno persiano (1398) ed inizia la primavera : ieri sera in Iran si è festeggiato quindi il capodanno secondo una antica tradizione di origine pre-islamica ancora oggi molto sentita. Nowruz (letteralmente “nuovo giorno”) è il giorno dell’equinozio di marzo e segna l’inizio della primavera nell’emisfero settentrionale. Questa data coincide quindi con il primo giorno del primo mese (Farvardin) del calendario iraniano. Due video pubblicati sui social iraniani ci raccontano attraverso immagini e musica l’atmosfera della vigilia di questa importante ricorrenza, il primo girato a Shiraz, il secondo a Teheran.

  • Persepoli al tramonto
    Cultura,  Viaggi

    Il calendario persiano

    In Iran la data si calcola in modo differente dal nostro : il calendario solare persiano, di origine pre-islamica e zoroastriana, è costituito da 365 giorni e 12 mesi, i primi 6 sono di 31 giorni, i successivi 5 di 30 e l’ultimo di 29 (30 ogni 4 anni). L’anno inizia con il primo giorno di primavera (Nowruz = “nuovo giorno”), quindi il 21 marzo (22 negli anni bisestili) : le settimane intorno a questa data sono contraddistinte da festeggiamenti in tutto il Paese, le scuole e molti uffici sono chiusi e le persone viaggiano per andare a trovare i parenti o anche solo per visitare qualche città. L’inizio del…

  • Destinazioni,  Viaggi

    L’isola di Qeshm

    Qeshm è l’isola più grande del Golfo Persico e rappresenta una alternativa interessante rispetto ai classici tour dell’Iran. Sebbene sia una meta molto popolare per gli iraniani a causa del regime fiscale favorevole (è zona duty free, quindi in aeroporto vedrete gente che torna a casa con grosse TV ed elettrodomestici !), le sue attrazioni geologiche, paesaggistiche e culturali la stanno rendendo una destinazione sempre più interessante anche per i viaggiatori internazionali. La ricchezza naturalistica dell’isola di Qeshm è stata riconosciuta dall’Unesco che l’ha inserita nell’elenco dei suoi Global Geoparks. Oltre alla natura, Qeshm è anche affascinante per il modo in cui ha saputo difendere le proprie tradizioni culturali :…