• Notizie,  Social Media

    Rouhani contro la censura dei social media

    Il presidente iraniano Hasan Rouhani ha dichiarato che gli sforzi del suo Paese per censurare Internet sono stati un fallimento. Parlando alla televisione di Stato, ha affermato che restringere l’accesso all’informazione si è rivelata una scelta controproducente : “Non abbiamo libertà dei media in Iran, abbiamo solo una radio-televisione di proprietà statale, quindi tutti si sono precipitati sui social media” per informarsi. Secondo il Presidente è quindi necessario superare il monopolio televisivo, aprendo le frequenze anche ai privati o a realtà editoriali diverse. Il successo di internet e dei nuovi media, avvisa Rouhani, è dovuto proprio al fatto che essi consentono una pluralità di voci e garantiscono spazi anche a…

  • Notizie,  Social Media

    Matrimoni precoci in Iran

    Un video pubblicato in questi giorni su Instagram ha riacceso il dibattito sui social iraniani riguardo all’età minima legale per sposarsi. Nel breve filmato una coppia racconta il proprio felice matrimonio, avvenuto quando i due avevano 14 e 16 anni, invitando il parlamento a non approvare leggi che limitino la possibilità di sposarsi in giovanissima età. Secondo il codice civile iraniano, l’età legale per il matrimonio è stabilita in 13 anni per le donne e 15 anni per gli uomini. Purtroppo alcune ragazze non ancora tredicenni, soprattutto in famiglie molto povere, sono costrette a sposarsi precocemente a causa di accordi tra le famiglie : per farlo è sufficiente l’autorizzazione concessa…

  • social media in Iran
    Social Media

    I social media in Iran

    I social media sono ormai usati a livello globale come strumento di comunicazione tra le persone e l’Iran, nonostante le restrizioni legali all’accesso, non fa eccezione. La bassa età media della popolazione e le buone connessioni, sia mobili che su linea fissa, determinano numeri rilevanti rispetto ai paesi vicini : gli utenti internet iraniani sono oltre 56 milioni, pari a circa il 70% della popolazione. La maggior parte dei Social Networks occidentali sono bloccati dalle autorità iraniane, inclusi Facebook, Twitter, Youtube e Google+. Per questa ragione quasi la metà degli iraniani online accede a queste app attraverso connessioni VPN (reti virtuali private). Ci sono poi dei social locali molto popolari…