• Haft Sin
    Social Media

    Nowruz, il capodanno persiano (video)

    Oggi è il primo giorno del nuovo anno persiano (1398) ed inizia la primavera : ieri sera in Iran si è festeggiato quindi il capodanno secondo una antica tradizione di origine pre-islamica ancora oggi molto sentita. Nowruz (letteralmente “nuovo giorno”) è il giorno dell’equinozio di marzo e segna l’inizio della primavera nell’emisfero settentrionale. Questa data coincide quindi con il primo giorno del primo mese (Farvardin) del calendario iraniano. Due video pubblicati sui social iraniani ci raccontano attraverso immagini e musica l’atmosfera della vigilia di questa importante ricorrenza, il primo girato a Shiraz, il secondo a Teheran.

  • danza persiana tradizionale
    Cultura,  Social Media

    Ballare in pubblico (video)

    La passione dei persiani per il ballo ha origini storiche molto antiche ma dopo la rivoluzione del 1979, che portò alla nascita della Repubblica Islamica, la danza venne proibita in quanto ritenuta un’attività perversa e peccaminosa : alcuni ballerini professionisti smisero di ballare, altri scelsero di continuare nel mondo underground, altri ancora emigrarono. Nonostante il ballo sia sparito dalla scena pubblica negli anni ’80, a partire da metà degli anni ’90 alcuni balli tradizionali, eseguiti solo da uomini, sono stati nuovamente proposti in teatri ed in televisione. Ovviamente la danza non è però scomparsa dalla vita quotidiana delle persone : si è continuato a ballare, nonostante i divieti, nelle feste…

  • social media in Iran
    Social Media

    I social media in Iran

    I social media sono ormai usati a livello globale come strumento di comunicazione tra le persone e l’Iran, nonostante le restrizioni legali all’accesso, non fa eccezione. La bassa età media della popolazione e le buone connessioni, sia mobili che su linea fissa, determinano numeri rilevanti rispetto ai paesi vicini : gli utenti internet iraniani sono oltre 56 milioni, pari a circa il 70% della popolazione. La maggior parte dei Social Networks occidentali sono bloccati dalle autorità iraniane, inclusi Facebook, Twitter, Youtube e Google+. Per questa ragione quasi la metà degli iraniani online accede a queste app attraverso connessioni VPN (reti virtuali private). Ci sono poi dei social locali molto popolari…